Violenza su uomini e ragazzi: definizione

In Italia, come nel resto del mondo, nonostante l’evidenza dei numeri e della gravità del problema, la violenza sulle donne continua a essere un tema poco affrontato.
Spesso sono le vittime a nascondersi e a non denunciare gli abusi ricevuti per paura di essere giudicate, di essere messe in ridicolo, di trovarsi sole. Anche quando si arriva a parlare di violenza maschile, il discorso non riesce a decollare, e il tema della violenza resta sempre focalizzato sulla donna: se è lei la vittima, l’uomo viene considerato solo come carnefice.
In realtà, anche gli uomini possono essere vittime di violenza domestica e sessuale, sia da parte di altri uomini, che da parte di donne.La violenza contro gli uomini è un fenomeno ampio e diffuso che colpisce milioni di persone in tutto il mondo.

Film sulla violenza sugli uomini, sia domestica che psicologica

Per chi volesse una bibliografia, consigliamo questo breve video . Abbiamo poi, tra i consigli, anche Black Christmast, del 2019.

La violenza domestica contro gli uomini

Gli uomini subiscono violenza in tutte le sue forme: sessuale, fisica, verbale, psicologica e microaggressioni. Ma questa violenza ha poco peso nella nostra società. Gli uomini non hanno voce e vengono lasciati soli a combattere per la propria dignità.
Si aggiunge un altro problema: i pochi che ne parlano, spesso fanno parte di gruppi di militanza maschilista, come il movimento MRA o RedPill.

Violenza psicologica contro gli uomini

Molto spesso si dà poco peso alla violenza che subisce un uomo o un ragazzo. I tipi di violenza che si possono subire sono tutte forme molto dannose per la salute psichica della persona.
In particolare, la violenza psicologica contro gli uomini può avere conseguenze molto gravi: può portare a disturbi dell’umore, alla depressione, all’ansia e addirittura al suicidio. Gli uomini spesso non denunciano questi attacchi per paura di essere giudicati deboli o perché pensano di non meritare compassione. È fondamentale che le persone parlino della violenza che hanno subito e chiedano aiuto, in modo da poter superare questa esperienza traumatica.

Violenza morale contro gli uomini, e altri tipi di violenza

L’argomento della violenza sugli uomini è spesso dimenticato, anche se è un problema reale. Molte persone ritengono che la violenza contro gli uomini non esista o che sia inferiore a quella contro le donne, ma questo non è vero.
Gli uomini subiscono violenza in tutti i suoi tipi:

  • fisica,
  • sessuale,
  • verbale,
  • psicologica
  • microaggressioni.

Inoltre, ricevono poco peso da parte delle Istituzioni e della società in generale, perché c’è anche un vuoto legislativo, e gli unici a parlarne sono dei movimenti poco raccomandabili. Questa situazione deve cambiare!

Violenza verbale contro gli uomini

Nel 2017 è stato pubblicato un rapporto dell’ONU secondo cui gli uomini sono le vittime della violenza più sottovalutate al mondo. In particolare, la violenza verbale contro gli uomini viene spesso sottovalutata. Questa violenza include insulti, minacce, umiliazioni e molestie. Si tratta di una forma di violenza grave e dannosa per la salute psicologica delle vittime.

Può portare a problemi di:

  • autostima,
  • ansia,
  • depressione
  • altri disturbi mentali.

Le vittime di questa violenza spesso non denunciano per paura di essere giudicate o ridicolizzate.

Violenza fisica contro gli uomini (da parte di altri uomini): statistiche

La violenza fisica contro gli uomini è un problema grave che non viene affrontato a sufficienza. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo un uomo su sei è vittima di violenza fisica o sessuale da parte di un’altra persona e quasi la metà di tutti gli omicidi sono commessi da uomini contro altri uomini. La maggior parte delle vittime di violenza maschile sono giovani: il 40% ha meno di 25 anni e solo il 2% supera i 60 anni.Le cause della violenza maschile sono molteplici e variano da Paese a Paese.

Microaggressioni contro gli uomini

Anche se non tutti ne sono consapevoli, gli uomini subiscono una forma di violenza molto diffusa, ma poco percepita: le microaggressioni.
Si tratta di atti o parole che sembrano innocue, ma che in realtà colpiscono la persona che le riceve in modo aggressivo. Vengono spesso usate contro gli uomini per umiliarli e mantenerli in uno stato di subordinazione, da parte di uomini, ma anche da parte di donne.