Progetto Genderqueer - Cultura Transgender Non Med e Non Binary

Dal 2009, non solo un blog, ma una comunità non binary, dedicata alla realtà transgender non med, enby e queer, agli orientamenti non binari, e all'antibinarismo di genere.

Non Binary, Genderqueer, Genderfluid, Transgender: definizione e significato

Come mai il sito si chiama “Progetto Genderqueer”?
Perchè non si chiama “Progetto Non-Binary”?

Molti si sono chiesti perché il blog si chiama “Progetto GenderQueer”, visto che ormai si usano termini più moderni come Non Binary, di Genere non Binario, Genderfluid, Non-Binary

Non dimentichiamo che il blog ha aperto nel 2009, e termini come “Non Binary” non si erano ancora diffusi.

Già che chi siamo, facciamo un riepilogo sulle definizioni…

 

Leggi anche: Differenze tra non binary, genderqueer, genderfluid, bigender, agender

Leggi anche: Come capire se sei non binary? Il significato del genere non binario

 

Transgender: il significato di questo e altri termini

Ecco un piccolo dizionario

Transessuale

E’ un termine ormai poco usato, nato in ambito psichiatrico, e “deprecato” dalla comunità transgender (anche da chi è in un percorso “med”).

Transgender

E’ una persona con un’identità di genere diversa da quella attesa da una persona con quel corpo/sesso biologico
E’ nato in contrapposizione con transessuale, per distinguere il percorso dei “nati nel corpo sbagliato”, mero passaggio binario da maschio a femmina o da femmina a maschio, con trans-gender, persona “oltre i generi“, né uomo, né donna, sia uomo, sia donna.
Con quest’accezione l’hanno usato Leslie Feinberg e le italiane Helena Velena e Luxuria.
Oggi, invece, Transgender sostituisce Transessuale, e il vecchio significato “rivoluzionario” di transgender va oggi a “non binary”

Transgenere (transgender in italiano)

Alcuni usano “transgenere“, italianizzazione efficace per descrivere una persona “al di là” del genere, dei generi

Non Binary

Non-Binary o Enby è il termine ombrello di tutte le identità non binarie, e comprende quindi Genderqueer, Genderfluid, Agender, Bigender, Gender Neutrois, Demi Boy, Demi Girl, Pangender e tanti altri termini che spiegheremo negli articoli del blog.

Genderqueer

E’ una persona transgender la cui identità di genere non coincide totalmente con le polarità maschile e femminile. Una persona genderqueer potrebbe considerarsi di un terzo genere, di entrambi i generi, di nessun genere o respingere totalmente la dicotomia binaria M/F

Genderfluid

E’ una persona la cui identità di genere si esprime in modo ambivalente nel tempo, dando più risalto alla parte femminile in alcuni periodi e a quella maschile in altri.

Cisgender

E’ la persona che ha un’identità di genere “ordinaria” rispetto al suo sesso biologico. Donne nate di sesso femminile, uomini nati di sesso maschile. Una persona cisgender può avere, comunque, ruoli ed espressioni di genere divergenti dagli stereotipi.

 

Transgender, genderqueer, non binary: alcune considerazioni storiche e politiche

Fino a pochi anni fa, le persone transgender non med e non binary erano “spinte” dalle persone transmedicaliste a non usare termini come trans, ftm, mtf, per definirsi, in quanto i transmedicalisti dicevano che si trattava di appropriazione culturale da parte di persone che non erano “veramente” transgender.
Per evitare cyberbullismo e shitstorming, le persone non med o in percorsi non canonici hanno scelto “genderqueer”, un porto franco e un rifugio dal mobbing transmedicalista.

E’ per questo che ai tempi decisi di chiamare il blog “Progetto Genderqueer”. Oggi, però, mi trovo più a mio agio sotto il termine ombrello Non Binary, che comprende anche persone che preferiscono pronomi maschili (come me), o femminili, e che fanno un percorso “non med”, e quindi si ribellano al “binarismo” del passing, della cisnormatività, del cismimetismo.

 

Un blog dedicato alle soggettività “apolidi” e non binarie

Nonostante questo, il blog parla di tutte le soggettività “intermedie” che finora non hanno mai avuto “cittadinanza” né ad eterolandia, né tantomeno nell’universo gay/lesbico/trans, quindi chi è portatore di un’orientamento non binario (bisessuali, pansessuali, panaffettivi), una condizione transgender non binaria (non medicalizzati, genderqueer, genderfluid, non-binary), e chi è (pur essendo cisgender) portatore di ruoli non binari e non stereotipati.

Approfondimenti

 

Bandiera Non Binaria, Non Binary Flag: significato e storia

Bandiera genderqueer, genderfluid, non binary

Manifesto Genderqueer

Se dovesse interessarti un approfondimento sul tema non binary, suggeriamo non binary for dummies

2 thoughts on “Non Binary, Genderqueer, Genderfluid, Transgender: definizione e significato

  1. Da cosa è nata l’idea di questo progetto? e a cosa mira? Non c’è scritto da nessuna parte questo e sarebbe meglio invece specificarlo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: