r-CAPAREZZA-large570

Non per attitudini sinistrorse (che non ho), non per amore per il genere crossover o rap che dir si voglia…ma ho sempre gradito Caparezza.
Come rapper viene dalla tradizione Rock, cosa insolita che ha creato una mescolanza di influenze e una fusione di stili.
I testi sono spesso interessanti, anche se preferisco quelli meno partitici e più socio/politici. Sicuramente, e lo noto ascoltando i vecchi album, sono critiche sociali molto legate a certi anni e periodi, ma mi dicono che sia tipico del genere.

Caparezza ha più volte parlato di omosessualità. E’ sicuramente gayfriendly e in un pezzo affronta il tema del machismo e del bullismo omofobico (anche se in un altro condanna l’emancipazione “snaturata” delle madri moderne).
Sicuramente quando parla di trans riprende lo stereotipo del viados (orribile termine da usare!) che va col padre di famiglia promiscuo e ipocrita.

Mi spiace che “il mio eroe” mi cade su questo tema, anche se so bene che nello stereotipo HipHop parlare di pappa, cocaina e donnacce va di moda.

E’ un po’ come il cosiddetto illuminato Grillo che, e lo riprende un video polemico di Maddalena Balsamo, parla con disprezzo di “un trans” (una trans) alludendo ovviamente a una sex worker che avrebbe potuto dare scandalo.

Credo che tutto ciò sia molto triste e pesante per la mia comunità, e seriamente stavolta non ho altro da aggiungere.

Nath